fbpx
Natale Misano On Ice

Misano Adriatico, 13 ottobre 2022 – Secondo appuntamento per la rassegna filosofica “Libertà”, inaugurata venerdì scorso dalla lezione di Vito Mancuso. Numerosissimo il pubblico che ha riempito in ogni ordine di posti il teatro Astra, che a un certo punto ha aperto le porte per consentire al pubblico di ascoltare le riflessioni del filosofo anche dall’esterno.

Domani sera sarà Maura Gancitano a salire sul palco misanese. La filosofa e saggista metterà in relazione libertà e bellezza.

“Oggi viviamo imprigionati da una superstizione: l’idea che esista una bellezza oggettiva e naturale. Si è sempre cercato di elaborare un canone preciso di bellezza, ma il mito di essa è “spopolato” solo in epoca contemporanea a causa della rappresentazione cinematografica mediatica e pubblicitaria dei corpi e di un’offerta commerciale in grado di esercitare un potere psicologico, economico ed esistenziale dapprima sulle donne, ma oggi pressoché su ogni persona”.

La relatrice ci inviterà a riflettere grazie alla filosofia, strumento imprescindibile per distruggere un’illusione che ci impedisce di seguire i nostri desideri e di vivere liberamente i nostri corpi.

Tutti gli incontri della rassegna “Libertà” avranno inizio alle ore 21:00. L’ingresso è libero, fino esaurimento posti.

Per informazioni: Biblioteca 0541-618484 – IAT Misano 0541-615520.

Misano Adriatico, 5 ottobre 2022 – Primo appuntamento, venerdì 7 ottobre, per la nuova kermesse filosofica misanese. Ad aprire la rassegna, dedicata quest’anno al tema della Libertà, sarà Vito Mancuso con una lezione dal titolo “Il coraggio di essere liberi”.

Esiste veramente la libertà? E se esiste, dov’è? Come definirla? Questi sono gli interrogativi che si pone Vito Mancuso, facendo capire che tutti, nella vita quotidiana, siamo abituati a recitare, portando volta per volta la maschera idonea alla situazione in cui ci troviamo. La libertà di esprimerci e di essere è infatti molto spesso condizionata dagli interlocutori che abbiamo davanti, dagli ostacoli che dobbiamo superare, dai luoghi che frequentiamo: secondo i casi, vestiamo una particolare maschera per essere accettati e compresi. A chiunque, per paura, per convenienza, e a volte anche con le migliori intenzioni, è capitato di sforzarsi di apparire come gli altri volevano vederlo. Dunque, la vera libertà la troviamo quando abbiamo il coraggio di guardare dentro noi stessi, in momenti di grande solitudine, o in compagnia delle persone che amiamo di più; e in generale tutte le volte che, magari grazie anche a un lavoro nel quale ci riconosciamo e che ci gratifica, riusciamo a esprimerci pienamente e a gettare via la maschera. Come le lezioni di Vito Mancuso, aprono la mente, facendoci riflettere e discutere.

Vito Mancuso è un filosofo e teologo laico, nato nel 1962 a Carate Brianza da genitori siciliani. È docente presso il master di meditazione e neuroscienze dell’Università di Udine. Ha insegnato presso l’Università San Raffaele di Milano e l’Università degli Studi di Padova. Il suo ultimo libro è la mente innamorata, Garzanti 2022. Tra gli altri suoi lavori: La forza di essere migliori. Trattato sulle virtù cardinali (2019), La via della bellezza (2018), Il bisogno di pensare (2017), Il coraggio di essere liberi (2016), Dio e il suo destino (2015), Io amo. Piccola filosofia dell’amore (2014), Il principio passione (2013), Io e Dio (2011), L’anima e il suo destino (2007), Il dolore innocente (2002), Hegel teologo (1996 e 2018). In Germania è uscita una monografia su di lui: Essentials of Catholic Radicalism. An Introduction to the Lay Theology of Vito Mancuso, Frankfurt am Main 2011.

Tutti gli incontri della rassegna “Libertà” si terranno al Cinema Teatro Astra, con inizio alle ore 21:00. L’ingresso è libero, sino ad esaurimento posti.

Info: Biblioteca Comunale 0541-618484 – Iat 0541-615520

la sfida giusta per chi pensa alla moto come stile di vita

La 1000 CURVE  è una esperienza aperta a tutti dove non vince chi va più forte ma chi pianifica e gestisce al meglio le proprie scelte.

Percorrere migliaia di chilometri in sella ad una moto non è mai stato possibile descriverlo…

1000 CURVE parte da questo principio

solo vivendola si può comprendere!

Tutte le info nel loro sito ufficiale:

1000curve.com

Misano Adriatico – Gradara

XXX EDIZIONE

4 Agosto – 23 Settembre 2022

VIAGGIO DELLA MEMORIA, IN RICORDO DI ALFREDO SPERANZA”: VENERDÌ L’ULTIMO APPUNTAMENTO DELL’EDIZIONE NUMERO 30 DEL MISANO PIANO FESTIVAL

 

 

Comunicato stampa

Venerdì 23 settembre presso la Chiesa dei SS. Biagio ed Erasmo di Misano Monte si terrà l’ultimo appuntamento della 30ma edizione del MisanoPianoFestival. La manifestazione dedicata al Pianoforte ha celebrato trent’anni di attività con un’edizione speciale, dal titolo Viaggio infinito dell’animain cui il tema del Viaggio è stato il fil rouge di tutti gli appuntamenti della manifestazione, a rappresentare simbolicamente il cammino musicale intrapreso in questi trent’anni di Festival.

Il concerto di venerdì sera, intitolato “Viaggio della Memoria, in ricordo di Alfredo Speranza”, sarà l’omaggio al noto pianista uruguayano, tanto legato alla storia del Festival. Nato nel 1930, Alfredo Speranza, originario di Montevideo, giunge a Rimini dopo una lunga carriera in tutto il mondo e qui, alla fine degli anni ’50, fonda una Scuola di Pianoforte che ha contribuito alla formazione di tantissimi pianisti e musicisti. Attivo per tutta la vita come pianista-compositore, invitato nelle giurie dei Concorsi Pianistici in tutto il mondo, era stato il fondatore del Festival di Pianoforte di Rimini ed il promotore di tante iniziative culturali nella sua amata città di adozione che nel 1999 gli aveva conferito la Cittadinanza Onoraria, in cerimonia ufficiale.

Maestro appassionato di tante generazioni di pianisti, contribuì anche alla fondazione e allo sviluppo di Scuole fra cui la Scuola Comunale di Musica di Misano Adriatico, continuando a dedicarsi fino all’ultimo alla formazione dei giovani e alla composizione di opere per pianoforte e per altre formazioni cameristiche.

A tre anni dalla sua scomparsa (Rimini, 23 Settembre 2019), il Maestro Alfredo Speranza verrà celebrato con un concerto che vedrà protagonisti il soprano Gladys Rossi e il baritono Maurizio Leoni, accompagnati al pianoforte da Davide Cavalli, allievo diretto del Maestro Speranza. I tre artisti eseguiranno un programma ampio e variegato in cui potremo ascoltare celebri pagine tratte dal repertorio liederistico di Richard Strauss, Jacques Ibert, Franz Liszt, Maurice Ravel e arie d’opera di Verdi e Puccini. La serata sarà arricchita dalla voce recitante di Enrico Battarra.

Il concerto avrà inizio alle ore 21.15. L’ingresso è libero fino ad esaurimento dei posti disponibili.

L’evento sarà a favore di UN PASTO PER UN GIORNO” Associazione Papa Giovanni XXIII.

https://misanopianofestival.com/

Spartan Race 2021 a Misano Adriatico
X